Il giardino comunitario Lea Garofalo si rinnova!

<span class="fa fa-user"></span>
Shareradio
Cultura metropolitana
1.7K
0

Il 19 giugno 2017 sono iniziati importanti lavori di riqualificazione del Giardino Comunitario “Lea Garofalo” , in viale Montello 3 a Milano. Gli stesi giardini che hanno ospitato tante delle nostre iniziative: dal cinema all'aperto alle dirette dedicate alla salute mentale con il gruppo Rari Eventi.

Nel 2011, la convenzione tra Comune e APS “Giardini in Transito” ha permesso la nascita del Giardino e la conseguente rivalutazione del luogo da spazio residuale degradato a spazio verde pubblico dove la sperimentazione in termini di condivisone, cultura e coesione sono all'ordine del giorno. Oggi “Giardini in Transito” si occuperà della realizzazione di un’opera di valorizzazione dello spazio che durerà fino a fine ottobre. Interesserà il rifacimento della recinzione lungo i Bastioni di Porta Volta, l’allestimento di un playground con campetto da basket per i più giovani, nonché opere per la manutenzione del verde e dell’arredo, per una migliore valorizzazione paesaggistica. Avranno inoltre luogo il restauro della passerella in legno e la realizzazione di un pergolato per attività ed eventi. Gli interventi saranno possibili grazie ad un cospicuo contributo di Fondazione Cariplo, del Gruppo Uvet , e grazie al sostegno del Municipio 1 e degli assessorati al Verde Pubblico e al Demanio del Comune di Milano.

Ricordiamo anche che grazie alla fervida collaborazione con l’associazione “Libera: associazioni, nomi e numeri contro le mafie” l’area è intitolata alla testimone di giustizia e vittima della ‘ndrangheta nel 2009 a Milano, Lea Garofalo che ha abitato nell'edificio prospiciente di viale Montello 6. Questo stabile è attualmente in fase di ristrutturazione e l'impresa Borio Mangiarotti, responsabile dei lavori, si è resa disponibile a fornire un ulteriore e significativo contributo che, in seconda battuta, interesserà il confine sul lato di viale Montello e l’illuminazione pubblica.

La vocazione di impegno civile del giardino non si ferma qui; infatti, sono stati stipulati accordi con numerose associazioni di zona e non, al fine di rendere il giardino un luogo di accoglienza per tutti coloro che ne rispettano la vocazione (Centro Psichiatrico Diurno A.O. Fatebenefratelli, Centro Sant’Antonio dei frati francescani di Via Farini, Onlus Laboratorio Procaccini Quattordici, Associazione Diamocilamano-Shoulashou, Ufficio Esecuzione Penale Esterna (U.E.P.E.) del Ministero di Giustizia, Comunità Nuova, A&I, Comunità Alfieri).
Grazie a queste sinergie, il giardino oggi è un grande spazio pubblico curato con un fitto programma di iniziative, che i prossimi lavori di riqualificazione andranno a valorizzare e promuovere ulteriormente per renderlo sempre più punto di riferimento verde della zona, aperto a tutti, per attività didattiche, sociali, ricreative e culturali.

Facebook Comments

POST A COMMENT.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.