I would so much like that you remembered – alla radio

<span class="fa fa-user"></span>
Shareradio
Cultura metropolitana
1.4K
3

Il 7 ottobre è stata inaugurata la performance “I would so much like that you remembered” dell’artista francese Sophie Usunier a cura di ArtCityLab in occasione del lancio di MilanoAttraverso - Persone e luoghi che trasformano la città.

Abbiamo realizzato un audio documentario per raccontarvi l'installazione, che sarà fruibile al pubblico fino al 15 gennaio 2018.

Provate ad immaginare un intero corridoio ricoperto di post it gialli, proprio di fianco al bar dell’istituto geriatrico Redaelli, e la possibilità di scriverci sopra qualcosa: un ricordo, un’idea, una provocazione, uno scarabocchio

Milanoattraverso vuole restituire alla collettività la storia di Milano come centro di una rete di solidarietà e inclusione sociale, dall’Unità nazionale a oggi. Milano ha saputo inventare fin dall’Ottocento strutture e strumenti innovativi per accogliere le persone in cerca di migliori condizioni di vita e rispondere ai bisogni sociali dei “nuovi milanesi”. MilanoAttraverso vorrebbe far conoscere ai cittadini di oggi la ricchezza delle esperienze passate della solidarietà milanese, da interpretare anche come spunti per leggere in modo diverso il presente.

Storie di incontri, di accoglienza, ma anche di trasformazioni e di passaggi.

Shareradio partecipa attivamente al progetto: abbiamo coinvolto 4 redazioni locali della radio - radio nolo, la radio di quartiere della zona nord loreto di Milano, due redazioni giovanili nate all’interno dei centri di aggregazione Piamarta di Cimiano e Irda del Giambellino, una redazione scolastica nei licei Cremona e Zappa -  per raccontare Milano, la sua storia e la sua capacità di accoglienza a modo nostro.

Milanoattraverso  è promosso dall'Azienda di Servizi alla Persona GOLGI-REDAELLI le cui origini risalgono al 1300. Da ormai un quarto di secolo l’ente ha investito risorse ed energie nella tutela, nello studio e  nella valorizzazione del proprio patrimonio culturale, affidato alle cure del Servizio Archivio e Beni Culturali e gode del sostegno economico di Fondazione Cariplo e fondazione AEM

Facebook Comments

POST A COMMENT.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.