Ora d’aria – il carcere e le sue storie

<span class="fa fa-user"></span>
Shareradio
Eventi
1.6K
0

Un concerto dedicato alla libertà

Segnaliamo con piacere un bel progetto musicale promosso dalla cantautrice e artista Paola Franzini: Ora d'aria propone canzoni scritte dall'autrice sulla prigionia e sulla libertà. Il 7 maggio ore 20 al carcere di Bollate (bisogna accreditarsi) e il 12 maggio ore 21 al teatro TAC via pontenuovo 51, ingresso libero.

"Ora d'aria è il titolo, mi è venuto d'istinto quando ho deciso di dare forma alle emozioni che ho provato e provo ogni volta che entro in carcere. Ora d'aria è quel frammento in cui ci è dato respirare, e stranamente io respiro, quando, all'interno di un carcere, tra cancelli e sbarre, incontro altre persone in uno spazio astratto come quello del teatro. E in questo spazio si azzerano tutte le differenze, anche le più odiose, cioè quelle che ci sono tra chi ha commesso e chi non ha commesso qualcosa. Nel carcere non si parla di carcere, non si parla di sofferenza, si scherza molto, si ride, si improvvisano scene di vita. Eppure da quelle punte di iceberg si intuisce la massa di sofferenza che sta sotto, nell'oceano gelato delle nostre emozioni più profonde. Nel tempo queste emozioni sono diventate canzoni, e hanno preso forma grazie anche ad alcune persone che mi hanno sostenuto in questa impresa. Il concerto ora d'aria, e il disco, parlano apertamente del carcere e delle sue storie, e io penso che queste storie possono essere vissute da ognuno di noi, cosiddetti liberi, cosiddetti incensurati, perchè la prigionia è uno stato dell'anima, e liberarsi è faticoso."

Paola Franzini

Facebook Comments

POST A COMMENT.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.