La mostra di Dürer a Palazzo Reale

Cultura metropolitana
932
0

Bernard Aikema

Bernard Aikema

Da qualche giorno è aperta a Palazzo Reale la mostra "Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia" che chiuderà i battenti il 24 giugno. La si può visitare tutti i giorni: lunedì: 14.30–19.30;  martedì, mercoledì, venerdì e domenica: 9.30-19.30; Giovedì e sabato: 9.30-22.30.
Eccezionalmente abbiamo potuto assistere alla presentazione e visitare la mostra in anteprima. Da quanto abbiamo appreso e visto ci sembra di poter dire che è una Mostra destinata a un grande successo, non solo per il valore assoluto delle opere esposte, ma anche per l'ingegno e l'impegno profusi in tre anni di lavoro dal curatore, Bernard Aikema, oltre che da Comune di Milano e Palazzo Reale, e dagli sponsors privati, per raccogliere a Milano opere provenienti da più di 40 prestatori italiani e internazionali.

Ritratto di giovane veneziana

Ritratto di giovane veneziana

Le circa 130 opere esposte, tra cui 12 dipinti, 3 acquerelli e circa 60 tra disegni, incisioni, libri, manoscritti , offrono ai visitatori un quadro completo e articolato del Durer pittore (Festa del Rosario, Cristo fra i dottori, Ritratto di giovane veneziana, Autoritratto ...) e del Durer disegnatore e incisore (l'Apocalisse, la Grande Passione, Melancolia I).

Melancolia I

Melancolia I

Poiché l'intento dichiarato dei curatori della mostra è quello di rivelare anche il quadro dei rapporti artistici tra nord e sud Europa tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento, quindi tra l'arte tedesca e l'arte italiana, le opere più rappresentative di Albrecht Dürer (Norimberga, 1471-1528) sono accostate a quelle di artisti tedeschi suoi contemporanei come Lucas Cranach, Albrecht Altdorfer, Hans Baldung Grien, Hans Burgkmair e Martin Schongauer da un lato; e dall’altro di grandi pittori, disegnatori e artisti grafici italiani che hanno lavorato fra Milano e Venezia, come Tiziano, Giorgione, Andrea Mantegna, Leonardo da Vinci, Giovanni Bellini, Andrea Solario.

Facebook Comments

POST A COMMENT.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.