“Ci hanno rubato la sede”, brutta storia dal Corvetto

<span class="fa fa-user"></span>
Shareradio
Cultura metropolitana
3.3K
0

La notizia arriva in redazione e non è bella: il set del film è il Corvetto, periferia squisitamente meneghina, tra le più in bilico della città Metropolitana, schiacciata tra l'abbandono “autoctono” e la povertà migrante, dove solo una piccola, ma agguerrita, squadra di associazioni, quotidianamente, cercano di mantenere la legalità attraverso progetti di coesione sociale, tra tagli dei finanziamenti e contratti rinnovati random.

Poi arriva, appunto, la brutta notizia.
Joint, un'associazione che opera nel terzo settore attraverso la promozione di  progetti  di  volontariato e mobilità internazionale che permettono  ai  giovani  di partecipare ad esperienze di volontariato e formazione in Italia o all’estero ha vinto un bando per realizzare al Corvetto un utilissimo doposcuola per bimbi in difficoltà.

Bene, ha avuto un locale, confiscato alla mafia, tutto a posto… peccato che nel momento di entrare è successo una brutta cosa… e ce la racconta il nostro inviato sul posto Francesco “Iononsoleggere” Bizzini.

Mannaggia!

Facebook Comments

POST A COMMENT.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.