Far rumore

Salute Mentale
75
0

Il 10 ottobre, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, si è svolto un incontro all’interno della rassegna “Far Rumore”, presso il centro diurno Stellapolare di Monza (cooperativa Novomillennio). Il tema principale era l’etnopsichiatria.

La serata si è aperta con letture significative e poetiche attinenti a storie di migranti e “picchiatelli”, queste ultime tratte dal “Repertorio dei matti della città di Milano”, lette e interpretate dalla scrittrice Antonella Bavetta. E’ seguita un’intervista-dibattito, a cura di questa redazione, ad alcuni operatori di etnopsichiatria.
Sono intervenuti: il dottor Teo Maranesi, psichiatra e già direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’ospedale “Sacco” di Milano, il dottor Beppe Filotico, responsabile del progetto di etnopsichiatria della Comunità di Monza e Brianza, il dottor Marco Fontana, psicoterapeuta transculturale, la dottoressa Eleonora Riva, psicoterapeuta transculturale della scuola “Cecchini Pace”, la dottoressa Maria Coronelli, psicologa e psicoterapeuta in formazione presso la scuola “Cecchini Pace” e la dottoressa Paola Porta, coordinatrice del progetto di etnopsichiatria e dell’area Salute Mentale della cooperativa Novomillennio.
La serata si è conclusa con il concerto dei “Coristi per caso”, accompagnati dalla Banda Banditi di Bergamo.



Facebook Comments

POST A COMMENT.